21.3 C
Sofia
martedì, Agosto 9, 2022

La Russia ha smesso di rilasciare visti turistici per i bulgari – Novinite.com – Sofia News Agency

...da leggere assolutamente

La Russia ha smesso di rilasciare visti turistici dalla Bulgaria, ha riferito BNR. In pratica, ciò limita la possibilità per i cittadini bulgari di recarsi in Russia. L'Ambasciata della Federazione Russa rilascia visti solo per i parenti stretti, chiarisce la radio nazionale.

Non ci sono informazioni sul sito web dell'ambasciata russa in Bulgaria sulla sospensione del rilascio dei visti turistici. Il viaggio in Russia avviene attraverso visti turistici, umanitari, d'affari, educativi, di lavoro, ecc.

Le tensioni diplomatiche tra Bulgaria e Russia sono aumentate dopo che il governo di Sofia ha deciso di farlo espellere 70 dipendenti della missione diplomatica russa. Diplomatici e funzionari russi domenica è partito per Mosca. Questo è successo con due aerei della compagnia aerea "Россия", che le autorità bulgare hanno permesso di atterrare a Sofia per portare a casa i diplomatici.

Alla fine della scorsa settimana, l'ambasciatrice russa a Sofia, Eleonora Mitrofanova, ha emesso un an ultimatum alle autorità bulgare di revocare la loro decisione entro le 12 di venerdì, in caso contrario ha minacciato che la Russia avrebbe chiuso la sua ambasciata in Bulgaria.

Il primo ministro Kiril Petkov respinto La richiesta di Mitrofanova, affermando che "non permetteremo ai diplomatici stranieri di emettere ultimatum fino alle 12".

Mitrofanova ha detto che chiederà alle autorità di Mosca di chiudere l'ambasciata in Bulgaria. "Ho intenzione di sollevare immediatamente con la dirigenza del mio Paese la questione della chiusura dell'ambasciata russa in Bulgaria, che porterà inevitabilmente alla chiusura della missione diplomatica bulgara a Mosca", ha scritto Mitrofanova su Facebook.

Kiril Petkov ha spiegato che il motivo dell'espulsione dei dipendenti della missione è che lavorano contro gli interessi della Bulgaria. "Posso dire che un gran numero di loro ha lavorato direttamente per i servizi esteri e il loro ruolo diplomatico era solo una copertura", ha detto Petkov.

La decisione del primo ministro bulgaro ha portato a tensioni con il partner della coalizione BSP, che ha posto una condizione per la partecipazione a un futuro gabinetto se Petkov non sarà primo ministro. È stato accettato da "Continuiamo il cambiamento", che ha ricevuto un mandato esplorativo con cui formare un governo il candidato primo ministro Asen Vassilev.

Seguire Novinite.com Su Twitter e Facebook

Scrivici a editori@novinite.com

Информирайте се на Български – Novinite.bg

/Radio Free Europe Bulgaria

- Advertisement -spot_img

Altri articoli

- Advertisement -spot_img

Ultimissime